UN BLOG GAY DURATO UN GIORNO

Girando per i Blog di Alice mi sono imbattuto in un caso singolare:

 http://ruash.myblog.it/  

è il blog di un ragazzo gay, il blog è stato avviato il 18 settembre 2006 e chiuso dopo una presentazione di poche righe e un unico bellissimo post il giorno successivo. Dopo il 19 settembre 2006 il blog è stato abbandonato. Che cosa è accaduto a Ruash? Perché un blog così promettente e così autentico scritto con l’intento di fare qualcosa di onesto e di utile si è esaurito in una sola giornata? Che cosa ha spento questo blog? Mi sono sentito in dovere di lasciare almeno un commento, l’unico. Non sto inventando una metafora, si tratta di una cosa reale. Perché il coraggio finisce dopo una sola giornata? Certo vorrei saperlo ma non c’è mezzo per saperlo se non provare a chiederlo direttamente all’autore ed è quello che ho fatto, dal profilo ho rilevato i suoi contatti e ho scritto… spero che risponda ma credo che non lo farà.

Questo è il messaggio che gli ho inviato:

 

perché chiudere il blog?

 

Ho letto oggi il suo blog su Alice MyBlog, è un blog molto bello che purtroppo è stato chiuso dopo un solo giorno di attività ma quel giorno non è stato inutile. Vorrei farle un invito: riprenda quel blog, perché potrebbe essere una cosa importantissima per molte persone. Grazie

UN BLOG GAY DURATO UN GIORNOultima modifica: 2007-08-30T22:43:53+02:00da gayproject
Reposta per primo quest’articolo

10 pensieri su “UN BLOG GAY DURATO UN GIORNO

  1. Ho letto il tuo intervento-spiegazione sul progetto gay.Parli di collaborazione per ovviare a una visione distorta o vincolata ad alcuni ambienti di un mondo.Il blog parte con una richiesta di collaborazione con storie, esperienze, e così via…per capire cosa significa essere gay oggi. Non posso darti il mio contributo diretto, ma posso darti le mie testimonianze…e una richiesta. Quella di parlare, anche, di quelle persone si trovano in particolari situazioni…innamorarsi per esempio di un uomo e scoprire, con lui, che probabilmente la sua natura è un altra..e ovviare un cammino che lo porti a consapevolizzarsi ed a essere felice…senza scappare egoisticamente, ma affrontando la situazione, spiegando le cose, combattendo,litigando e istigando per avere una reazione, per riuscire ad essere felici, divisi ma insieme…senza afflati romantici ma per l’amore, quello universale, quello che la mattina ci fa vedere il sole e sorridere e ringraziare di essere qui….Emma.

  2. bELLO IL PROGETTO…interessante. Perli di una collaborazione con storie ed esperienze reali che possanto contribuire a dare una visione totale di questo mondo, che vada al di là dello “schermo” che tutti noi conosciamo.Io posso darti una esperienza forse fuori dal coro, quella di uno persona che sta vivendo una storia con un uomo che ha molti dubbi sulla sua sessualità, che forse deve ancora scoprire la sua natura, che inconsciamente mi sta facendo capire tante cose. La mia storia, quella di una persona che non sta scappando ma sta vivendo con quest’uomo la confusione, la lotta, le risate e le liti e tante altre cose…perchè lui è gay e non potrà mai dare ciò che lei vuole.La storia di una persona che vorrebbe aituare il suo uomo a evolvere secondo la sua natura e scelta, che lo vuole vedere felice, che invece lo vede confuso e infelice e brancolante nel buio.
    E’ difficile il mondo per chi segue una natura e scelta diversa, ‘ difficile anche per chi è vicino a queste persone…la mia è una richiesta di aiuto, di collaborazione, di dialogo……ecco tutto.
    Emma.

  3. Ciao. Il tuo blog è fantastico… che dire, il mio blog non è nulla di nuovo, ma ho pensato che un sito in più per ‘progetto’ non potesse andar male! E’ sopra… bye bye y’all!

    [ Il tuo blog è un’autentica meraviglia! Ti ringrazio di avermelo fatto trovare con quel commento, al quale mi sono permesso di aggiungere due righe per invitare gli amici di progetto ad aprire il tuo blog. Mi piace molto il senso di quello che dici e il modo di affrontare il problema. Ti ho mandato il mio contatto per e-mail e spero di sentirti presto. Un abbraccio!
    Il Progettista ]

Lascia un commento